Carao, prevenzione contro la carenza di ferro

Carao, prevenzione contro la carenza di ferro

C’è una pianta che in Europa non è ancora molto conosciuta, anche perché cresce soprattutto in America Centrale, soprattutto Costa Rica ed El Salvador: è la Cassia Grandis, che produce un frutto battezzato Carao, simile alla nostra carruba e da pochi anni arrivato anche sul nostro mercato sotto forma di estratto (molto simile quindi ad uno sciroppo).

 

Carao per combattere la carenza di ferro

Il Carao è una pianta nota già dalle le popolazioni locali che lo utilizzano da secoli per potenziare la circolazione del sangue, questo permette di migliorare tutto il tono generale della loro salute. Ma in realtà quello che si trova oggi in commercio nelle migliori erboristerie italiane funziona in maniera efficace anche per risolvere altri problemi a cominciare dalla carenza del ferro.

Chi ha il ferro basso nel sangue lo può imputare a molte cause: principalmente si tratta di chi ha un’alimentazione basata soprattutto su verdure e cereali integrali, tenendo invece ogni tipo di carne, anche quelle bianche, e il pesce. Ma è anche dovuto a chi pratica sport nei quali occorrono grande forza e resistenza, alle donne che sono in gravidanza oppure che stanno allattando, ad un regime alimentare che per normalizzare le funzioni dell’intestino prevede tanta crusca (poverissima di ferro).

E ancora, soffrono di carenza di ferro coloro che usano troppi lassativi, chi è soggetto alla diarrea, chi ha problemi di gastrite o all’intestino, chi ha le emorroidi, le donne con il flusso mestruale abbondante, chi ha avuto ulcere ed emorragie dell’apparato gastrointestinale. In tutti questi casi ad aiutare lorganismo bisogna ricorrere all’utilizzo di integratori  che abbiano una grandissima carica di ferro, a condizione  che vengano preso sotto il dietro controllo del medico e solo se gli esami del sangue di routine abbiano realmente mostrato la mancanza di ferro nel sangue.

 Tutte le particolarità del carao

Ecco quindi che il carao, con l’estratto che si ricava dal suo frutto, torna utile. Anzitutto perché coadiuva una migliore circolazione del sangue e contiene ferro in grande quantità. Allo stesso tempo regola in maniera naturale lintestino,  fa crescere lenergia e la creatività, migliora anche il sistema immunitario e rinforza le proprietà cicatrizzanti nel corpo.

Inoltre preso durante la gravidanza, prima del parto, può favorire una maggiore produzione di latte e un recupero fisico più veloce dopo la nascita del figlio. E sempre per le donne, quando il ciclo mestruale è abbondante, diminuisce il flusso e lo regola in maniera naturale. Infine negli atleti aumenta la quantità di energia nel corpo, accresce anche la muscolatura e assicura una maggiore resistenza alla fatica.

Il carao non è un medicinale, ma non per questo si può usare in maniera indiscriminata. E comunque prima di ottenere risultati certi devono passare almeno tre i quattro settimane.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close