La dieta fodmap funziona per dimagrire? Ecco il menù tipo

La dieta fodmap funziona per dimagrire. Menù tipo – 

Dall’Australia arriva la  dieta FODMAP, una dieta rivoluzionaria per eliminare i gonfiori addominali e avere una pancia ultrapiatta senza sacrifici.

 

Dieta Fodmap per dimagrire senza contare le calorie

Basta passare da una dieta all’altra senza vedere i risultati tanto agognati, basta pesare tutto fino all’ossessione, basta pance gonfie e cerniere che non si chiudono! Dall’altra parte del pianeta arriva la soluzione a portata di tutti e di tutte: la dieta Fodmap!

Consiste in un regime alimentare decisamente innovativo e con solide basi scientifiche: infatti è stato messo a punto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Melbourne.

Ci si nutre per tipologie di alimenti, senza focalizzarsi sulla quantità ma piuttosto sui nutrienti apportati. In pratica ribalta la vecchia credenza secondo cui bisogna mangiare “poco ma di tutto” e sostiene, al contrario, che per dimagrire si può mangiare anche molto ma solo di alcune categorie di cibi.

Questo tipo di alimentazione permette non solo di dimagrire ma anche di sgonfiarsi, drenare i liquidi in eccesso e ripristinare il benessere intestinale senza contare ossessivamente le calorie e, dunque, è molto pratica anche per chi pranza o cena spesso fuori casa.

 

La dieta Fodmap e i cibi proibiti

Il gruppo di ricerca australiano ha verificato come cibi ricchi di oligosaccaridi, disaccaridi, monosaccaridi e polioli (carboidrati scarsamente assorbiti e facilmente fermentabili) incidono sul gonfiore addominale.

Questi alimenti sono in grado di favorire la produzione di gas nell’intestino e, di conseguenza, fanno gonfiare la pancia, producono meteorismo, senso di pesantezza e colon irritabile.

Per ritrovare il peso forma e una pancia piatta come una tavola da surf bisogna abolire determinati cibi.

1)  latte, latticini, formaggi e prodotti confezionati che contengono lattosio.

2) Vietati anche i legumi, che producono fermentazione intestinale.

3) Cereali come grano, kamut, avena, farro, segale, orzo, cous cous, boulgur.

4) Albicocche, anguria, cachi, ciliegie, fichi, litchi, avocado, mele, pere, more, nespole, pesche, mango e susine e tutti  i succhi di frutta.

5) Tutta la frutta secca.

6) Cipolla, aglio, asparagi, carciofi, cavoli, cavolfiori, crauti, verza, cicoria, porri e radicchio.

7) Salse, miele, birra, alcolici e gomme da masticare.

 

Cosa si mangia nella dieta Fodmap

Ma gli alimenti permessi dalla dieta Fodmap restano, comunque, tantissimi al fine di creare menù vari e che apportino tutti i nutrienti essenziali.

Si possono mangiare tranquillamente ogni giorno:

1) carne, pesce e uova sono ammessi senza limiti (privilegiando sempre carni bianche, pesce magro e uova biologiche).

2) Tutte le verdure che non compaiono nella lista dei “cibi vietati”.

3) La frutta non vietata può essere consumata ma in piccole quantità e lontano dai pasti o come sostituto di un pasto, anche sotto forma di frullato.

4)Al posto del latte si può optare per la bevanda vegetale al riso o alla soia.

5) Tra i cereali sono consentiti riso e quinoa.


Ecco un menù giornaliero tipo:

Colazione: 125 ml di latte di soia o di riso, 2 gallette di riso e 1 tazza di fragole

Pranzo: 80 gr di Quinoa o riso con zucchine e carote

Cena: 100 gr di pesce o carne o 2 uova con contorno di finocchi o zucca

 

Per vedere risultati soddisfacenti è necessario seguire la dieta Fodmap in modo scrupoloso per almeno 8 settimane.

 

Close